LA LITORILIEVO di Alessandro Rossetti

"Di questo lavorò mirabilissimamente
Maso Finiguerra fiorentino, il quale fu raro in questa professione, come ne fanno fede alcune paci di niello in San Giovanni di Fiorenza che sono tenute mirabili."

Giorgio Vasari - "Le vite" volume 1, capitolo XXXIII - Firenze 1550

Una storia lunga una vita

product

1956, anni della ricostruzione.
Tutto è in fermento e Renato Becucci, incisore di carte geografiche all'IGM, nel dopolavoro incide manualmente su lastre di rame e ferro, nomi e capolettera. Incisioni destinate alla stampa calcografica.
Gli ordini arrivano da negozi e tipografie fiorentine, e in quel periodo conosce Marcello Pineider (titolare dell'omonima storica cartoleria fiorentina) con cui instaura non solo un rapporto di lavoro, ma di reciproca collaborazione nella promozione della stampa a rilievo.
Inizia un periodo che porta la "Ditta Becucci Renato" ad attrezzarsi per poter sopperire alle innumerevoli richieste di incisioni che Pineider gli commissiona.
Inizia ad essere apprezzata anche per le incisioni a bulino, corsivo inglese, filettato e bastoncino, gli stili più richiesti dai clienti. E Renato Becucci si distinse per lo stile di questi caratteri.
Nel 1980 Alessandro Rossetti entra nel laboratorio di Renato che nello stesso anno cambia nome alla sua ditta: nasce La Litorilievo, unione di LITOgrafia e stampa RILIEVO.
In quegli anni, infatti, Renato trasforma i sui disegni di caratteri in vere e proprie font, fra questi alcuni corsivi e filettati destinati alla stampa litografica di partecipazioni di nozze, biglietti da visita e carte da lettera, che nascevano con i nuovi inconfondibili tratti.
Nel 1995 Renato smette di incidere e da allora, grazie ad Alessandro Rossetti, uno degli ultimi maestri di questo antico e prezioso mestiere, non si è perso il valore di questo antichissimo mestiere.
Il valore di quelle che non si deve esitare a definire "opere d'arte", che escono da questo laboratorio, non è stimabile con la freddezza di un listino prezzi, ma deve essere valutato con il cuore, con l'incalcolabile valore aggiunto delle mani di un artista.
Il valore di un progetto lungo una vita.